Petizione contro la leva


Testo della petizione


Al Parlamento Italiano

e p.c.

Al Presidente della Repubblica

Al Presidente del Consiglio dei Ministri

Noi sottoscritti aderiamo alla campagna promossa da "Né giusta né utile - Movimento per l'Abolizione della Leva obbligatoria militare e civile" per l'abolizione della coscrizione e del servizio civile obbligatori in Italia.

A nostro avviso il servizio militare di leva è una grave violazione della libertà personale che ritarda o ostacola l'immissione nel mondo del lavoro dei giovani e favorisce l'abbandono dell'università. L'imposizione di questo sacrificio, che costituisce oltretutto una inaccettabile discriminazione sessista, non è più giustificabile con esigenze di difesa alle quali si potrebbe provvedere diversamente. La Costituzione impone il dovere di difendere la Patria, ma esistono molti modi di difenderla. Il servizio militare obbligatorio non è certo tra i migliori ed ha i peggiori costi sociali; esso è infatti abbandonato anche da un numero crescente di paesi dell'Unione Europea.

Quanto al servizio civile, crediamo che esso non sia affatto un modo di difendere il paese ma soltanto una forma di lavoro coatto, sottopagato e senza diritti sindacali, che viene lasciato come unica alternativa al carcere per coloro che rifiutano per motivi di coscienza di prestare il servizio militare. Da alternativa al servizio militare esso è ormai divenuto un inammissibile abuso. Giudichiamo grave che la gestione e lo sfruttamento di questo lavoro forzato siano oltretutto delegati ad enti ed associazioni private. Anche quando gli obiettori siano distaccati presso enti di assistenza, crediamo che non si possano imporre a nessuno con la forza la solidarietà ed il "volontariato", specialmente se ciò comporta una violazione della libertà di associazione. Il lavoro coatto degli obiettori rimpiazza inoltre migliaia di posti di lavoro o comunque disincentiva nuove assunzioni.

Il servizio militare o civile obbligatori sono ormai una inaccettabile ingerenza autoritaria dello stato nella vita dei cittadini; costituiscono una ingiusta ed inutile violazione della libertà personale e del principio di uguaglianza, dagli incalcolabili costi sociali e morali. Se la loro abolizione può avere dei costi, essi saranno ampiamente compensati dai benefici che essa porterà all'intera società civile, ai giovani ed al vero spirito di solidarietà e di volontariato.

Per questi motivi ci appelliamo agli autentici valori ispiratori della nostra Costituzione, alla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani ed alla Convenzione Europea per la Salvaguardia dei Diritti Umani e delle Libertà Fondamentali e chiediamo l'immediata abolizione della leva obbligatoria, sia militare, sia civile.



Cognome Nome
Indirizzo Città
e-mail

Grazie per aver sottoscritto la nostra petizione. Per inviare la tua firma premi il tasto Spedisci.



Questa petizione non viene solo diffusa solo via Internet.
Puoi scaricare i moduli per la raccolta firme in formato Winword ed in formato HTML



Se il tuo browser non ti consente di compilare formulari, puoi sottoscrivere la petizione spedendo nome, cognome, indirizzo postale ed indirizzo di posta elettronica all'indirizzo abolisci-leva@ngnu.org.



Powered by Aspide Visita un'altra pagina